Supporto di SQL nei database locali

Adobe AIR include un motore di database SQL con il supporto per i database SQL locali e funzioni SQL, che utilizza il sistema di database open source SQLite. Il runtime non specifica in che modo o in quale posizione vengono memorizzati i dati del database nel file system. Ogni database è completamente memorizzato in un unico file. Lo sviluppatore può specificare il percorso del file system in cui è memorizzato il file di database e un'unica applicazione AIR può accedere a uno o più database distinti, ovvero file di database distinti. In questo documento vengono descritti la sintassi SQL e il supporto del tipo di dati per i database SQL locali di Adobe AIR. Questo documento non deve essere inteso come un riferimento SQL completo. Contiene invece una descrizione dei dettagli specifici del dialetto SQL supportato da Adobe AIR. Il runtime supporta la maggior parte del dialetto SQL standard SQL-92. Poiché sono disponibili numerosi riferimenti, siti Web, manuali e materiali di formazione per l'apprendimento di SQL, il presente documento non deve essere inteso come un riferimento o un'esercitazione SQL completa. Questo documento è invece incentrato in particolare sulla sintassi SQL supportata da AIR e sulle differenze tra SQL-92 e il dialetto SQL supportato.

Convenzioni definizione istruzione SQL

Nelle definizioni delle istruzioni contenute nel presente documento vengono utilizzate le seguenti convenzioni:
  • Testo in caratteri maiuscoli/minuscoli

    • MAIUSCOLE - le parole chiave SQL letterali vengono scritte in maiuscolo.

    • minuscole - i termini segnaposto o nomi di clausole vengono scritti in minuscolo.

  • Caratteri nelle definizioni
    • ::= Indica una definizione di clausola o istruzione.

  • Caratteri di raggruppamento e alternativi
    • | Il carattere barra verticale è utilizzato tra opzioni alternative e può essere letto come "o".

    • [] Gli elementi racchiusi tra parentesi quadre sono opzionali; le parentesi quadre possono contenere un singolo elemento o un insieme di elementi alternativi.

    • () Le parentesi che racchiudono un insieme di alternative (un insieme di elementi separati da caratteri barra verticale), definiscono un gruppo di elementi richiesti, ovvero, un insieme di elementi che sono i possibili valori per un singolo elemento richiesto.

  • Quantificatori
    • + Un carattere più che segue un elemento racchiuso tra parentesi indica che l'elemento precedente può verificarsi 1 o più volte.

    • * Un carattere asterisco che segue un elemento racchiuso tra parentesi quadre indica che l'elemento precedente (tra parentesi) può verificarsi 0 o più volte.

  • Caratteri letterali

    • * Un carattere asterisco utilizzato in un nome colonna o tra parentesi che segue un nome di funzione indica un carattere asterisco letterale piuttosto che il quantificatore “0 o più”.

    • . Un carattere punto rappresenta un punto letterale.

    • , Un carattere virgola rappresenta una virgola letterale.

    • () Una coppia di parentesi che racchiude una clausola o un elemento singolo indica che le parentesi sono caratteri parentesi letterali obbligatori.

    • Altri caratteri, se non altrimenti indicato, rappresentano tali caratteri letterali.